Storia di Andrea Calcabrini

C’era una volta una ragazza di nome Andrea, che viveva a Cisterna di Latina.

Andrea trascorse un’infanzia felice ma non del tutto spensierata, perché solo in terza elementare scoprì di essere DSA.

Scoprì quindi di avere una neuro-diversità, non un problema ma una caratteristica alla quale prestare attenzione soprattutto in ambito scolastico.

Inizialmente infatti Andrea non riusciva a far capire agli insegnanti e ai suoi genitori che la causa del suo rendimento scolastico poco soddisfacente non era dovuto a scarsa attenzione o impegno.

Solo dopo l’incontro con la logopedista fu tutto chiaro.

Arrivata alle scuole medie Andrea, ha dovuto fare i conti con la superficialità e i pregiudizi delle altre persone.

Nonostante i molti ostacoli e le varie difficoltà, Andrea ha sempre lottato come una guerriera

Il suo sogno nel cassetto è infatti quello di diventare psicologa per aiutare i ragazzi con le sue stesse “complessità”, per spingerli a non mollare, a lottare con energia e a reagire sempre, perché

nessun tipo di problema è cosi grande da poter ostacolare la forza di volontà.

Andrea sa che molti personaggi storici pur essendo DSA hanno fatto grandi cose, come gli scienziati Galilei, Darwin, ed Einstein, come gli artisti Picasso e Van Gogh o ancora come gli attori Mc Queen e William Stallone.

Tutto questo perché

l’unico impedimento reale non è quello che ci impongono gli altri, ma quello che noi imponiamo a noi stessi, perciò tutto è possibile per chi lotta.

Proprio per questo motivo Andrea riuscirà a realizzare tutti i suoi sogni.